Scena #1

Lei e la sua migliore amica offrono a lui un rapporto a tre una tantum: offerta unica e irripetibile.

«State scherzando.» «No.» «Mi state mettendo alla prova.» «No.» Lui ci pensa un attimo, quindi rifiuta.

Lei è contenta perché lui ha superato il test (in realtà era un test e il rapporto a tre non ci sarebbe stato anche se lui avesse accettato).

Lui in realtà ha rifiutato principalmente perché se anche non fosse stato un test, e se anche il rapporto a tre fosse stato quell'esperienza idilliaca ed insuperabile che generalmente è nell'immaginario erotico maschile, il fatto che la situazione non si sarebbe più ripetuta non avrebbe fatto altro che rovinare irrimediabilmente il più usuale sesso di coppia.

Scena #2

Lui la invita a vedere la sua collezione di farfalle. Cosa alquanto inusuale e curiosa: chi fa più collezione di farfalle? È abbastanza evidentemente un attracco, ma lei accetta lo stesso, per curiosità.

La collezione è un album di fotografile stile l'Origine du monde delle varie donne con cui l'uomo ha avuto rapporti sessuali. (Ma da quanto tempo non si usa più ‘farfalla’ per indicare i genitali femminili? Non lo fanno solo i bambini?) Ovviamente, l'uomo propone alla donna di contribuire alla collezione.