Me ne andavo a piedi per la strada
Tossí qualcuno e un'ombra mi seguì
Un'infezione tutto il mondo sfida
E permanente stende un uomo con “eccí”

Nel cuore avevo un soffio trascurato
E due polmoni che credevo sani
Negli occhi la paura del domani
Quando vidi infine i risultati
La notte lui dormiva nel mio petto
Sentivo il mio respiro sempre men
Mi prenderei a calci se potessi
C'è ancora il suo sapore qui con me

Coronavirus
Resta a casa tua
Ti chiamerò perché sto odiando queste mura
Anima mia
Nella stanza tua
C'è ancora un letto riservato all'ICU?

Avrei soltanto voglia di sapere (Non cercarmi)
Che fine ha fatto chi già s'è ammalato (Non toccarmi)
Se ha brividi di freddo per la febbre
E se può respirare oppure no

Coronavirus
Resta a casa tua
Ti chiamerò perché sto odiando queste mura
Anima mia
Nella stanza tua
C'è ancora un letto riservato all'ICU?

Coronavirus
Resta a casa tua
Ti chiamerò perché sto odiando queste mura
Anima mia
Nella stanza tua
C'è ancora un letto riservato all'ICU?


(Ispirato da una battuta su Spinoza
E non me ne vogliano i Cugini di Campagna)