Approssimandosi il momento della pubblicazione della terza (e forse anche della quarta) puntata di Gan'ka, sono andato a ripescare le due precedenti dal mio vecchio blog sul Cannocchiale, ed insieme ad esse ho riportato in Oppure anche la maggior parte dei contributi all'omonima rubrica del suddetto vecchio blog, dando così avvio ad un processo che asintoticamente coinvolgerà l'intero contenuto del vecchio blog.

(In realtà ho già provveduto al ripescaggio di tutti gli articoli del vecchio blog, con tanto di commenti; ma la loro importazione sarà dettata da questioni di pazienza, completezza delle funzionalità del wok, e chissà cos'altro.)

Ho un certo interesse a mantenere l'integrità dei vecchi contenuti, ed ho limitato gli interventi alla correzione di qualche evidente errore di battitura, ed alla riscrittura di un po' di markup (virgolette, apostrofi, corsivi).

Ovviamente, nel risistemarli li ho riletti. Poco da dire, per lo più, ma a mente fredda non è difficile capire quanto sia stato rischioso pubblicare certe cose. Non riesco nemmeno a mettere a fuoco la parola giusta per descrivere la sensazione generata da quel raccontino (e penso che ci starebbe bene un tag apposito): raccapricciante? angosciante?